Parco obliquo

Vortex_A

Via Adriatico, Potenza, PZ, Italia, 2006-2008


Potenza, capoluogo di regione più alto d’Italia, situato a circa ottocento metri di altezza, si è sviluppata, nel corso del tempo, lungo il pendio appenninico, dal centro storico arroccato sulla cresta, verso la valle. Non a caso le opere urbanistiche più importanti dell’ultimo decennio sono state proprio una serie di infrastrutture quali silos, scale mobili, ascensori e ponti atti a collegare aree situate a quote considerevolmente differenti.
Proprio all’interno di questo scenario si inserisce il Parco Obliquo progettato dallo studio Vortex A.
Un percorso pedonale fatto di rampe e di scale intervallato da aree di sosta immerse nella vegetazione lungo il crinale del quartiere Poggio Tre Galli. Assorbendo un dislivello di ventisette metri, Il parco Obliquo parte da Via Adriatico, passando per Via Vienna per poi continuare, con la sola scalinata, fino a Via Parigi, posta ancora più in alto.
Il lotto, suddiviso in quattro terrazzamenti, è attraversato da due direttrici principali che convergono a valle; la prima, costituita da una scala continua e rettilinea in cemento armato, la seconda, da una serie di rampe in acciaio che girano su loro stesse e coperte da un curvo telaio metallico a “guscio” che caratterizza l’intero progetto.
I due percorsi, distinti per tutto il tragitto, dialogano tra loro mediante due passerelle poste a quote differenti che permettono l’accesso alle aree di sosta con sedute immerse nel verde. Delle vere e proprie pause che scandiscono ritmicamente il percorso inclinato all’interno del paesaggio urbano.
Con la sua semplice ma efficace planimetria, la sobrietà materica e l’ardita forma a guscio ad andamento curvilineo, il progetto si configura come un tratto deciso e continuo destinato a caratterizzare l’intero skyline del quartiere. Un’opera che rappresenta con sguardo contemporaneo una avveniristica ricucitura, figurale e reale, di un paesaggio urbano poco qualificato.

Autore Scheda
Rocco Murro
Revisori
Redazione ArchiDiAP
Dettagli del progetto
Stato dell'opera

Originale

Funzione

Parchi, verde pubblico, Spazi pubblici e paesaggio

Tags

acciaio, Basilicata, basilicataitinery, cemento armato, Giacinto Cerviere, infrastruttura urbana, parco obliquo, ponte, verde pubblico, Vortex_A

Categoria di intervento

Articolo di Domus ''Parco obliquo, Potenza''
Fonte
Articolo di ''Edilizia, Territorio'' - ''Se l'innovazione si cerca solo nei gadget hi-tech''
Fonte
Articolo di ''Ottagono''
Fonte
Cronologia

Fase progettuale: gennaio-settembre 2004.
Fase costruttiva: ottobre-gennaio 2008

Figure professionali coinvolte

Design team ATP: Leonardo Cloroformio, Mariangela Cloroformio, Elisabetta Cattaruzza, Carlo Valorani, Carlo Di Vito, Pasquale Martinese, Giuseppe Liccione.

Committenza

Comune di Potenza

Imprese costruttrici

Imprese costruttrici: Mariverd

Budget dell'opera

500.000 euro

. Parco obliquo, Potenza. In: Domus. , n. , 929 p. 104-6, Ed.Domus. ISSN 0012-5377.

. . In: Italy Now. Edilstampa, , n. , p. 218-9. ISSN 978-88-7864-088-7.

. Parco obliquo, Potenza, 2004-2008. In: Ottagono. Compositori, , n. 248, 248 p. 142,144. ISSN 0391-7487.